Piattaforme di trading italiane

In questa guida ti andremo a descrivere le principali piattaforme di trading italiane. Se desideri iniziare ad investire sui mercati ti servirà adoperare un buon broker online che sia regolamentato e in possesso di tutte le certificazioni che servono ad evitare le truffe. 

Oggigiorno il web è pieno di pubblicità di broker che promettono di guadagnare cifre enormi per magia, ma la verità è che spesso si trattano di raggiri per truffare gli utenti. 

Con questo articolo, quindi, ti potrai fare un’idea delle piattaforme riconosciute dagli enti di controllo italiani e decidere qual è quella che risponde meglio alle tue esigenze. 

Trading online e piattaforme: cos’è

Dobbiamo partire iniziando a parlare di che cos’ è il trading online. Quando si parla di trading online si intende un’attività finanziaria che specula sui mercati con l’obiettivo di generare del profitto. 

Per te che vuoi iniziare a fare trading è necessario seguire dei semplici passi:

  • Dopo aver scelto un broker online iscriversi su di esso
  • Effettuare il tuo primo deposito (o utilizzare la modalità demo)
  • Iniziare piazzando i tuoi ordini sul mercato adoperando la piattaforma di trading messa a disposizione dal broker scelto. 

I soldi che utilizzerai per le tue operazioni ti saranno prelevati dal conto di trading dopo aver fatto il tuo primo deposito. 

Se lo desideri puoi richiedere al broker il prelievo totale o meno del capitale presente sul tuo conto. Se il broker che utilizzi ha le autorizzazioni e certificazioni necessarie sarà molto semplice prelevare il tuo capitale. 

I broker che non hanno autorizzazioni riconosciute invece rendono difficile se non impossibile prelevare i tuoi soldi. 

Una piattaforma di trading è uno strumento che ti permette di negoziare sui mercati finanziari, comprando oppure vendendo un asset. Questa viene messa a disposizione dai broker online, che sono degli intermediari finanziari che eseguono i tuoi ordini attraverso la piattaforma vera e propria. 

Piattaforma di trading italiane: CONSOB

Una piattaforma di trading per essere sicura deve essere in possesso delle autorizzazioni riconosciute dagli enti di sicurezza finanziaria. Generalmente ogni paese ha il suo proprio ente e nel caso dell’Italia questo è CONSOB. 

CONSOB è l’acronimo per Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Si tratta dell’ente italiano che ha il compito di tutelare gli investitori, l’efficienza e la trasparenza del mercato finanziario italiano. 

Il lavoro di CONSOB è inserita all’interno del Sistema europeo di vigilanza finanziaria. Un broker, quando è iscritto all’albo di questo ente è in grado di garantire ai suoi utenti di essere sicuro e di non far incorrere in truffe. 

Infatti, CONSOB è un ente riconosciuto a livello mondiale ed è una garanzia sull’affidabilità di un broker. 

Tutte le piattaforme per investire online che ti descriveremo sono piattaforme di trading italiane. Ciò non vuol dire che hanno la loro sede legale in Italia, ma che sono iscritte all’albo CONSOB e permettono quindi di operare legalmente all’interno del territorio italiano. 

Inoltre, avendo l’autorizzazione CONSOB, queste piattaforme avranno il loro sito in italiano, come il software vero e proprio e anche l’assistenza clienti sarà in italiano. Se non mastichi l’inglese il nostro consiglio è di affidarti a delle piattaforme italiane per non andare incontro ad eventuali problemi. 

Nei prossimi paragrafi saranno descritte le principali piattaforme di trading italiane.

Fare trading automatico con eToro

eToro è la prima piattaforma italiana che vogliano descriverti per diverse ragioni. Innanzitutto si tratta non solo di un broker, ma della prima piattaforma di social trading al mondo. 

Per comprendere come funziona ti basti pensare ad un classico social network, in cui gli utenti hanno una loro pagina profilo da cui possono postare le loro opinioni e altro ancora. 

Da diverso tempo eToro è in possesso dell’autorizzazione CONSOB e questo è una garanzia sulla sua sicurezza. 

Il social trading eToro è legato a doppio filo ad un’altra caratteristica unica di questo broker: il Copy Trading. 

Con eToro e il suo lato social puoi leggere i pareri degli utenti più esperti su di un determinato asset e grazie al Copy Trading puoi copiare alla lettera i loro movimenti. 

Si tratta di uno strumento molto utile per chi è alle prime armi e ancora non ha le conoscenze necessarie per ottenere dei possibili successi in autonomia. 

Altra caratteristica di eToro è quella di non avere commissioni. L’unica cifra che sarai costretto a pagare è lo spread. 

Per i traders italiani una buona notizia riguarda il fatto che eToro mette a disposizione un’assistenza clienti 24/7 completamente in italiano. 

IQ Option e la convenienza 

Un’altra piattaforma di trading italiana molto valida è IQ Option. Si tratta di un broker che tiene particolarmente ai suoi nuovi utenti, infatti permette di iniziare ad operare sin da subito con un deposito minimo di 10 euro. 

Inoltre, questa piattaforma permette di fare operazioni anche a partire da 1 euro. Si tratta di una cifra molto bassa e che invoglia fin da subito a speculare sui mercati. 

Gli asset messi a disposizione di IQ Option sono: materie prime, criptovalute, Forex Market, indici, obbligazioni e molto altro. 

Per quanto riguarda la sua sicurezza puoi dormire sonni tranquilli perché IQ Option è autorizzato e regolamentato da CONSOB. 

Se vuoi testare le qualità di questo broker prima di fare il tuo primo deposito puoi aprire un conto demo gratuito con cui iniziare ad operare sui mercati tramite dei capitali virtuali. 

Questo è un ottimo metodo per poter applicare nuove conoscenze sul trading o strategie di investimento.  

Piattaforme di trading italiane

Giunti alla conclusione di questa guida possiamo ribadire come il trading online sia una pratica che deve essere fatta nella piena sicurezza affinché possa rendere dei possibili guadagni. 

Troppo spesso si leggono in giro storie di utenti che sono stati truffati dalla piattaforma che utilizzavano che guarda caso non era in possesso di alcuna autorizzazione. 

Come ti abbiamo descritto, le piattaforme di trading italiane sono solamente quelle in possesso dell’autorizzazione CONSOB, l’ente di controllo finanziario per quanto riguarda l’Italia. 

Woman Trading Online With Tablet On Sofa
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin