Ferragamo: moda e lusso in Borsa

Quando si parla dei titoli legati all’alta moda quotati a Piazza Affari uno dei primi a venire in mente è Salvatore Ferragamo. L’azienda è stata fondata nel 1927 a Firenze, appunto da Salvatore Ferragamo, proseguendo la sua storia per quasi un secolo. Ferragamo si è quotata in borsa nel 2011, collocando a Piazza Affari il 48% dell’azienda, mentre la restante quota è rimasta in mano alla famiglia.

Al momento le azioni di Ferragamo valgono oltre 18 euro e sono reduci da un’importante percorso di ripresa, come la maggior parte del listino. La capitalizzazione del titolo in borsa supera i tre miliardi di euro.

L’azienda ha chiuso il 2020 con 916 milioni di fatturato ed una perdita di 72 milioni, anche se i numeri sono destinati a migliorare già per quanto riguarda l’esercizio 2021. Complessivamente impiega oltre 4000 dipendenti.

Analisi Azioni di Salvatore Ferragamo in Borsa

Le azioni di Salvatore Ferragamo hanno iniziato la loro avventura in borsa in area 10 euro nel 2011. Già dall’anno seguente, però, hanno intrapreso un chiaro percorso rialzista, che le ha portate a rompere al rialzo quota 20 euro nei primi mesi del 2013, per proseguire fino ai massimi storici in area 32 euro per azione nel 2015. Il titolo ha successivamente perso il 40% del suo valore, scivolando verso i 18 euro, area da cui è nuovamente rimbalzato (come già capitato l’anno precedente). Nel maggio 2017 è tornata a valere oltre 5 miliardi in borsa, con dei massimi a 29 euro. Da questi valori, però, il titolo ha registrato un progressivo calo, accentuatosi con il Covid-19. Ad inizio 2020, infatti, le azioni di Ferragamo navigavano in area 18 euro. Con la pandemia il titolo ha perso fino al 50% del suo valore, scendendo temporaneamente anche sotto i 10 euro. Il tentativo di ripresa dell’estate 2020 non ha sortito gli effetti sperati, fermandosi in area 14 euro. Ne è seguita una nuova discesa in area 11 euro sul finire dell’ottobre 2020. Da novembre 2020, però, le cose sono cambiate, con un nuovo balzo verso i 14 euro. Il trend ha nuovamente cambiato direzione, spingendo il titolo verso una progressiva ripresa, continuata anche nel 2021.

Analisi tecnica Salvatore Ferragamo

Le azioni di Ferragamo hanno raggiunto dei massimi a ridosso dei 20 euro nel mese di luglio, per poi entrare in una fase di consolidamento laterale. Al momento, l’analisi tecnica ci indica che il titolo sta costruendo un triangolo, ossia una figura tecnica con una progressiva compressione dei prezzi. I due vertici sul lato sinistro li possiamo individuare sui 16,3 e sui 19,5 euro per azione. Chiaramente la riduzione della volatilità non durerà in eterno e la rottura del triangolo in una direzione o nell’altra ci fornirà una nuova direzionalità per il titolo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin