Azioni Italgas

Italgas è una storica azienda italiana operativa nella distribuzione del gas. È stata fondata nel 1837 a Torino, anche se oggi la sede centrale è a Milano. Il titolo Italgas è scambiato sul FTSE Mib. Dopo l’OPA di Eni di inizio millennio, Italgas è tornata in borsa nel 2016, in seguito alla scissione con Snam.

Le azioni di Italgas hanno guadagnato negli ultimi 5 anni il 60%, salendo da poco più di 3 euro sino agli attuali 5,40 euro. I massimi storici sono stati raggiunti nel febbraio 2020, quando l’azione arrivò oltre i 6 euro, prima di crollare con la crisi derivante dal covid. Nei primi nove mesi del 2021 il titolo ha guadagnato una manciata di punti percentuali.

Analisi tecnica azioni Italgas

Nelle ultime sedute le azioni di Italgas si sono nuovamente appoggiate sul supporto collocato in area 5,36-5,38, per poi rimbalzare verso i 5,45. La situazione tecnica appare estremamente interessante. Infatti, il superamento dei 5,50 euro per azione e la rottura della trendline dinamica ribassista aprirebbe spazio per altri rimbalzi, con possibili target a 5,75 euro e potenzialmente in un secondo momento verso un nuovo test in area 6 euro, dove sono collocati i massimi storici per il titolo.

Per contro, una rottura al ribasso con volumi dell’area 5,36 – 5,38 aprirebbe le porte ad un movimento ribassista più consistente. Infatti, in questo ipotetico scenario i prezzi uscirebbero di fatto dal canale laterale degli ultimi mesi. In questo caso i possibili target sono identificabili in area 5,15 e 4,80 euro per azione. Analizzando gli indicatori tecnici, emerge una ripresa dell’RSI, ossia dell’indicatore relative strength index, che era arrivato nei giorni scorsi a sfiorare l’ipervenduto, per poi rimbalzare con il recupero del titolo visto nelle ultime sedute.

Cosa attendersi a questo punto per le azioni di Italgas? Molto, chiaramente, dipenderà dall’impostazione generale dell’indice FTSE Mib e dai dati di bilancio presentati dall’azienda nei prossimi mesi. Da notare come l’andamento dei titoli del settore energetico sia stato vario. Infatti, negli ultimi mesi Enel ha tirato i remi in barca, scendendo dai massimi storici in area 9 fin sotto i 7 euro. Per contro Eni, dopo un 2020 disastroso è risalita fino in area 12 euro, su valori doppi rispetto ai minimi toccati un anno fa a 5,75 euro.

I numeri delle azioni di Italgas

Al momento la capitalizzazione di Italgas sfiora i 4 miliardi e mezzo di euro. Il rapporto price/earning è nell’ordine di 11 volte, a fronte di un interessante dividend yield, ossia del rendimento derivante dal flusso dei dividendi, che ai prezzi attuali si assesterebbe sopra il 5%.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin