Azioni Gamestop

Gamestop Corporation è un’azienda texana con poco meno di 50.000 dipendenti, operativa nel settore dei videogiochi, console e giochi da tavola. Il titolo azionario Gamestop ha acquisito una certa popolarità nei primi mesi del 2021, quando è stato protagonista di una vertiginosa salita. A portare sulle prime pagine dei giornali le azioni di Gamestop, però, non è stata soltanto il rally rialzista del titolo, quanto le modalità con cui questo è avvenuto. Infatti, si è trattato di un vero e proprio “caso Gamestop”. Da un lato gli hedge fund, con forti posizioni ribassiste sul titolo, dall’altra una miriade di piccoli investitori. I trader retail si sarebbero organizzati sulle chat di Reddit (sul forum WallStreetBets) aprendo posizioni rialzista in massa, dapprima al fine di acquistare un titolo sottovalutato e, successivamente, anche per dare un segnale agli hedge fund. Quasi sicuramente qualche fondo ha appoggiato questo nutrito gruppo di trader, in una storia che forse – a leggerla così appare fin troppo romanzata. Sta di fatto che le azioni di Gamestop hanno via via iniziato a salire, con un effetto a catena che ha spinto in forte perdita alcuni degli hedge fund che avevano puntato su ulteriori ribassi del titolo, costringendoli a chiudere le posizioni ribassiste in essere. Tecnicamente si è verificato quello che in gergo si chiama short squeeze.

Il rally di Gamestop

Operativamente, a inizio 2021 le azioni di Gamestop valevano meno di 20 dollari, a fine gennaio, meno di un mese più tardi, sono arrivate a degli incredibili massimi a 483 dollari. Ne è seguita una brusca discesa, superiore all’80%, cui ha fatto seguito una nuova salita verso i 300 dollari ad inizio marzo.

A maggio il titolo valeva nuovamente 140 dollari, mentre a giugno le azioni di Gamestop sono nuovamente volate a 340 dollari, confermando un’elevata volatilità nel tempo.

Analisi tecnica Gamestop

Nelle ultime settimane le azioni di Gamestop hanno mostrato una certa debolezza, scendendo dai massimi di giugno a 340 dollari per azione verso quota 140 – 150 dollari. Il titolo resta ancora in rialzo del 700% da inizio anno e del 3000% negli ultimi 12 mesi. Operativamente, però, le azioni appaiono in una fase ribassista. Dal punto di vista tecnico troviamo un primo supporto sui 140 dollari, area che ha frenato più volte le discese nel 2021. Un calo sotto questi valori aprirebbe spazio per altre discese, mentre la tenuta di questa area di supporto potrebbe innescare nuovi rimbalzi, con target a 180 e 195 dollari.

La capitalizzazione di mercato del titolo Gamestop, con un valore di mercato di 150 dollari, è in area 11 miliardi di dollari.

 
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin