Azioni di McDonald’s

Le azioni di Mcdonald’s Corporation restano scambiate a pochi dollari dai massimi storici. Il titolo, infatti, naviga in area 245 dollari, a fronte dei massimi collocati a 250 dollari per azione nella prima decade di ottobre.

Il titolo ha una capitalizzazione nell’ordine dei 180 miliardi di dollari, con un price – earning ratio pari a 25. Nell’ultimo anno ha oscillato fra 202 ed appunto 250 dollari per azione. Stacca dividendi trimestrali, che negli ultimi quarters sono cresciuti arrivando a 1,29 dollari per azione. Pertanto, il dividend yield, ossia il rendimento in arrivo dai dividendi, è in area 2,30% su base annua.

Analisi azioni McDonald’s Corporation

Le azioni di McDonald’s sono inserite in un solido trend positivo. La loro corsa prima dello scoppio della pandemia del Covid-19 si era arrestata in area 220 dollari, valori che avevano fermato i rialzi sul titolo sia nell’estate 2019 che nel febbraio 2020. Il diffondersi del Covid-19 ed i lockdown imposti dai vari governi hanno generato un vero e proprio panic selling sul titolo, che ha perso fino al 40% del suo valore. Le azioni di Mcdonald’s sono scivolate fino a 125 dollari, valori che non si vedevano da oltre tre anni. Ne è seguito, però, un progressivo recupero, che ha portato il titolo a valere già 180 dollari sul finire di aprile.

Gli interventi di sostegno all’economia da parte delle banche centrali e le graduali riaperture dell’economia da parte dei governi hanno dato manforte alla ripresa delle azioni, che nell’estate 2020 sono nuovamente tornate sopra i 200 dollari, per poi aggiornare i nuovi massimi storici, in area 230 dollari per azione. Il 2021, però, si è aperto con alcune vendite ed una nuova discesa verso la soglia psicologica dei 200 dollari. Questi valori, però, hanno sostenuto il titolo, che ha ripreso il suo cammino rialzista. Nell’aprile 2021 sono caduti anche i precedenti massimi (collocati in area 230 dollari), con il titolo McDonald’s Corporation che ha proseguito fino a dei nuovi record a 249,95 dollari per azione.

Da sottolineare una volatilità relativamente ridotta, con il titolo che al momento appare collocato in uno stretto canale laterale fra i 230 ed i 250 dollari per azione. Il tapering, ossia la progressiva riduzione di liquidità sui mercati, potrebbe frenare o quantomeno rallentare la corsa delle borse. Nonostante ciò, come detto in apertura di articolo, Mcdonald’s è un titolo che paga un dividendo costante nel tempo, elemento che potrebbe giocare a favore dell’azione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin