Azioni Beyond Meat

Beyond Meat è un’azienda americana che produce burger vegetariani ed altri cibi sostitutivi della carne e dei prodotti caseari utilizzando ingredienti alternativi a base di vegetali.

L’azienda è stata fondata nel 2009 a Los Angeles e si è quotata in borsa dieci anni più tardi. Il prezzo di IPO era pari a 25 dollari per azione. I primi scambi, però, sono avvenuti a 46 dollari, ossia su prezzi quasi doppi, testimoniando il grande interesse del mercato per l’azienda.

Successivamente le azioni di Beyond Meat si sono mostrate molto volatili, con una doppia salita oltre quota 200 dollari, alternata a brusche discese. A tal proposito basterà ricordare la discesa del marzo 2020, durante la pandemia, con l’azione che scivolò sotto quota 50 dollari.

Oggigiorno naviga appena sopra quota 110 dollari, con una capitalizzazione di mercato nell’ordine dei 7 miliardi di dollari. Esaminiamo lo scenario tecnico sul titolo.

Analisi tecnica azioni Beyond Meat

Come visto, Beyond Meat è un titolo particolarmente volatile. La capitalizzazione non elevatissima favorisce movimenti anche bruschi. Nell’ultimo anno le quotazioni si sono mosse fra i 100 ed i 220 dollari, sulla scia dei movimenti dei mercati ed anche delle vicissitudini legate alle vicende del Covid ed alle chiusure derivanti dal lockdown.

Il 2021 si è aperto con un nuovo rally appunto in area 220 dollari per azione, seguito da una progressiva discesa del titolo, arrestatasi a maggio in area 100 dollari. Ne è seguito un nuovo rimbalzo, grazie anche al miglioramento del rating dato dall’analista Alexis Howard di Bernstein, che le ha raccomandate per l’acquisto. Ciò, insieme alla riapertura in vari paesi hanno spinto le azioni di Beyond Meat sino a toccare dei massimi di periodo fra i 150 ed i 160 dollari.

Sul finire dell’estate 2021, però, una nuova correzione ha riportato il titolo a ridosso dei 110 dollari.

Graficamente il trend appare impostato al ribasso, anche se ci troviamo a ridosso di alcuni supporti chiave. Il primo è senz’altro rappresentato dai 113 -114 dollari. Infatti, le azioni di Beyond Meat proprio da questi valori sono rimbalzate sul finire del 2020. Un secondo livello chiave è rappresentato da quota 100 dollari. Oltre ad essere una soglia psicologica, quest’area ha frenato la discesa del titolo nel mese di maggio.

In ottica rialzista troviamo una prima importante resistenza sui 124 – 125 dollari. Un altro livello chiave è identificabile sui 136 dollari, mentre le resistenze successive sono identificabili a 144, 150 e 157 dollari.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin